Home / Notizie / E’ arrivata l’AEC | Comunità Economica del sud est asiatico
Pukhet

E’ arrivata l’AEC | Comunità Economica del sud est asiatico

Con il 2015 ormai alle spalle, e l’introduzione all’interno dell’ASEAN (Associazione delle Nazioni del Sud-est asiatico), del AEC, la nuova Comunità Economica, è il momento per Phuket e il suo importantissimo settore del turismo di delineare le strategie per continuare la crescita del settore nel 2016.

L’anno passato, ha certamente messo a prova la resistenza dell’isola. Nonostante il primo grande attacco terroristico internazionale a Bangkok, l’insurrezione in corso nel profondo Sud, i timori di un attacco dello Stato Islamico a livello locale, una rivolta alla stazione di polizia Thalang e le implicazioni internazionali di trascorrere un intero anno solare sotto il governo militare, l’industria del turismo ha continuato a trovare il modo per crescere.

Gran parte della crescita, naturalmente, è attribuibile alla forte domanda dall’emergente mercato cinese.

L’arrivo dei turisti cinesi a Phuket ha continuato a crescere nel 2015, nonostante i bombardamenti del Santuario Erawan di Bangkok, che sarebbe stato effettuato da terroristi in linea con il movimento indipendentista Uighur in Cina occidentale.

Gli arrivi dalla Cina hanno sorprendentemente resistito, in considerazione del fatto che l’isola ha anche trascorso parecchie settimane coperte dalle uno smog denso, grazie alle riprovevoli pratiche ambientali dei nostri confratelli AEC in Indonesia.

Alla domanda circa lo smog, un numero di turisti cinesi ha detto al Phuket Gazette che non era così scoraggiante, perché non differiva molto da quello a cui sono abituati a casa. Preso atto di queste dichiarazioni, immaginate quanto più allettante l’isola potrebbe essere per i turisti cinesi con un cielo azzurro, come lo stiamo godendo adesso.

Come molti mercati emergenti che lo hanno preceduto, anche quello cinese è in fase di transizione, da un turismo da “tutto compreso” verso uno più individuale e indipendente.

Per soddisfare questo, l’anno scorso ha visto crescere il numero di nuovi voli di linea da città cinesi verso Phuket e altre destinazioni in Thailandia. Allo stesso tempo, il mercato cinese continua a subire gli stessi problemi di crescita sentita da tanti altri nuovi mercati che l’hanno preceduta: una reazione contro guide straniere non autorizzate e un numero crescente di infortuni e morti per incidenti stradali e marittimi.

Nel futuro, Phuket deve continuare ad adattarsi per soddisfare le esigenze del mercato cinese, pur continuando a mantenere il suo fascino per i visitatori provenienti da altri mercati più tradizionali. Lo sviluppo dell’atmosfera cosmopolita dell’isola potrebbe diventare uno dei suoi più importanti punti di vendita ai turisti cinesi.

Fonte: http://www.phuketgazette.net/opinion/Opinion-AEC-arrived/62765

 

About Marco Pagani

Vivo in Thailandia dal dicembre del 2000, e ho trovato “casa” tra le montagne del nord, vicino al confine con il Laos. Mi piace viaggiare lentamente, alla ricerca di emozioni, che derivano dalle piccole cose, dalle atmosfere e dalla gente...

Check Also

Thai Airways International (THAI) ha scelto di utilizzare i suoi ultimi Airbus 350 XWB  per i suoi voli in italia a partire dalla metà di questo mese.

La THAI airways utilizzerà nuovi jets per i voli in l’Italia

La THAI airways compagnia di bandiera ha preso la decisione dopo che è diventato evidente …