Home / Notizie / Thailandia | Kanchanaburi, verranno rimosse 50 tigri dal Tiger Temple
Un monaco buddista e la tigre a Wat Pha Luang Ta Bua Yanasampanno, noto anche come il Tiger Temple, in provincia di Kanchanaburi in un Apr 24, 2006, file di foto. Foto: Barbara Walton / EPA
Un monaco buddista e la tigre a Wat Pha Luang Ta Bua Yanasampanno, noto anche come il Tiger Temple, in provincia di Kanchanaburi in un Apr 24, 2006, file di foto. Foto: Barbara Walton / EPA

Thailandia | Kanchanaburi, verranno rimosse 50 tigri dal Tiger Temple

I funzionari della Sezione per la Conservazione della Flora e della Fauna Selvatica, del “Dipartimento dei Parchi Nazionali”, rimuoveranno 50 tigri dal famigerato Tiger Temple in provincia di Kanchanaburi. Da tempo, gli attivisti per i diritti degli animali, accusano il tempio di essere complice nel traffico degli animali che il tempio sostiene di proteggere.

Nove mesi dopo aver abbandonato il progetto di far rimuovere circa 100 tigri dalla struttura, i funzionari del dipartimento hanno incontrato l’abate del tempio, Phra Wisutthisannen,  per discutere la soluzione migliore per gli animali.

Il capo di un’organizzazione promotrice di una campagna per rimuovere le tigri, ha detto che le prime 50 sarebbero state rimosse mercoledì.

Edwin Wiek, il fondatore della Wildlife Friends Foundation Thailandia, ha twittato nel tardo pomeriggio di martedì: ” Il Dipartimento dei Parchi Nazionali rimuoverà le prime 50 tigri da #Tiger Temple a partire da domani, con una media di 10 tigri al giorno“.

Raggiunti per un intervista, il personale del Tiger Temple ha rifiutato di commentare, così come l’ufficiale regionale del dipartimento, Yanyong Lekavichit.

La fondazione Wildlife Friends Foundation ha annunciato domenica che i colloqui di questa settimana porteranno probabilmente come risultato “il trasferimento di almeno 75 tigri dal tempio a un centro di soccorso del governo prima di giovedi“.

I negoziati in corso sono un recente tentativo di rimuovere le tigri o di chiudere il Tiger Temple, dove i turisti pagano per farsi fotografare con gli animali selvatici.

Nel mese di febbraio, è stata condotta un’incursione nel tempio da parte dei funzionari del dipartimento per la protezione della fauna e della flora selvatica,  in collaborazione con polizia, esercito e una squadra di veterinari. Il personale del tempio  rifiutò di aprire le porte e le gabbie.

L’incursione è avvenuta dopo che un ex veterinario del Tiger Temple ha accusato il tempio della vendita di almeno tre dei suoi grandi felini. Il Dipartimento dei Parchi Nazionali,  disse di voler soccorrere tutti gli animali selvatici del tempio e di volerli trasferire in strutture governative in provincia di Ratchaburi.

Nel mese di maggio, il tempio ha poi messo in campo i suoi monaci, bloccando un camion inviato per rimuovere degli orsi detenuti illegalmente. I funzionari dovettero utilizzare una gru per soccorrere sei orsi oltre il muro di cinta.

Il tempio controverso, chiamato anche Wat Pha Luang Ta Bua Yanasampanno, si trova nel quartiere di Saiyok, nella provincia di Kanchanaburi.

Nel mese di maggio, Phra Visuthisaradhera o “Luangta Chan”, l’abate del tempio, è stato sbranato da una tigre e ricoverato all’ospedale. Il medico dei monaci ha riferito che “è stato un incidente“.

Fonte in inglese: http://www.khaosodenglish.com/detail.php?newsid=1453201221

About Kafè

mm

Check Also

Thai Airways International (THAI) ha scelto di utilizzare i suoi ultimi Airbus 350 XWB  per i suoi voli in italia a partire dalla metà di questo mese.

La THAI airways utilizzerà nuovi jets per i voli in l’Italia

La THAI airways compagnia di bandiera ha preso la decisione dopo che è diventato evidente …